Chi vuole trascorrere qualche giorno di vacanza negli USA non ha necessità di munirsi di nessun tipo di visto ma se un cittadino straniero vuole fermarsi negli Stati Uniti per un tempo superiore a tre mesi avrà allora necessità di richiedere un visto USA di tipo turistico.

Per soggiorni di durata inferiore basterà semplicemente richiedere all’Esta il Visa Waiver Program, ovvero un modulo che va compilato delle 72 ore che precedono la partenza e va approvato per ottenere il permesso di entrare negli Stati Uniti. si tratta di un’autorizzazione che ha validità di due anni e che costa solamente 14 dollari.

Come abbiamo detto, invece, per i soggiorni che superano i 90 giorni, si dovrà richiedere il visto USA B2. il nostro consiglio, condivisa anche dallo studio legale Carlo Castaldi, è quello di avviare la procedura circa due mesi prima della partenza e inoltrarla al Consolato oppure all’Ambasciata degli Stati Uniti.

Tipi di visto

Vi sono varie tipologie di visto USA ma i più comuni sono:

  • Il visto d’affari o B1 Che serve per prendere parte a conferenze e meeting in America per massimo sei mesi;
  • Il visto turistico o B2 Il quale va richiesto, appunto, se si vuole soggiornare da tre a sei mesi negli USA;
  • Il visto di transito o C Se dovete solamente transitare negli Stati Uniti per viaggiare da un paese all’altro;
  • I visti per studenti di tipo F o M sono necessari quando gli studenti vogliono frequentare un corso di studi oppure iscriversi all’università. la procedura viene avviata iscrivendosi al SEVICE, ovvero l’Excange Visitor Information Sistem;
  • Programmi di scambio culturale o visto J;
  • Visto D per membri di equipaggio Che è indispensabile per chi lavora su compagnie aeree o navi internazionali;
  • Visto di tipo I per i rappresentanti dell’informazione dei che viaggiano in USA per svolgere il loro lavoro;
  • Il visto E1/E2 per commercio e investimento Che si rivolge ai cittadini dei paesi stranieri con cui gli USA hanno relazioni commerciali;
  • Il visto religioso o R per chi si reca negli USA a svolgere temporanee mansioni religiose da parte di un’organizzazione riconosciuta;
  • I visti per lavori temporanei oppure per i tirocinanti di tipo Q, P, O, L e H che viene richiesto dal datore di lavoro, il quale compila un modulo da inoltrare all’Ufficio di Cittadinanza e Servizi di Immigrazione, il quale rilascerà il visto.

Caratteristiche e documenti necessari

I richiedenti del visto usa tra i 14 e i 79 anni si devono presentare al consolato americano che effettuerà un colloquio per il rilascio dello stesso. Essi dovranno munirsi dei seguenti documenti:

  • passaporto valido con una scadenza oltre i prossimi sei mesi;
  • 2 foto per passaporto;
  • Gli opportuni moduli già compilati;
  • la dimostrazione del possesso del denaro sufficiente alla permanenza;
  • l’assicurazione medica;
  • Prenotazione dell’Hotel e biglietto ritorno;
  • Eventuale lettera di garanzia dell’Istituto scolastico per il visto studio;
  • Eventuale lettera di garanzia del datore di lavoro per il visto lavoro;

Infine, i costi da sostenere possono oscillare dai 160 fino ai 265 dollari.