Il trading online è un’attività in forte crescita, in quanto consente di investire sui mercati finanziari in maniera autonoma. In Italia sono sempre di più i trader indipendenti, tuttavia è indispensabile rivolgersi a intermediari specializzati, affidabili e in grado di offrire piattaforme sicure. Vediamo come scegliere il broker online giusto per fare trading online.

Investire soltanto con i migliori broker online autorizzati

La crescita del settore ha comportato un aumento degli intermediari finanziari, un fenomeno che attira l’attenzione non solo di operatori qualificati, ma anche di truffatori e aziende senza scrupoli. Per questo motivo è indispensabile aprire un conto d’investimento soltanto con broker online autorizzati e sicuri, evitando le piattaforme illegali.

Per farlo è possibile affidarsi ai servizi gratuiti di portali specializzati come toptrading.org, un sito web gestito da esperti di trading online dove trovare liste aggiornate dei migliori broker online, con recensioni dettagliate e opinioni tecniche indipendenti. In particolare è fondamentale controllare le licenze, assicurandosi che la piattaforma sia autorizzata da un ente accreditato come la CySEC o la FCA.

Inoltre il broker deve essere monitorato dalla Consob, al fine di garantire i requisiti richiesti dalle normative di legge e il rispetto delle direttive europee MiFID. Sul sito web della Consob è possibile svolgere delle ricerche, per accertarsi della validità delle licenze del broker, oppure sporgere segnalazioni qualora si fossero riscontrati dei comportamenti scorretti da parte dell’operatore.

Scegliere un broker online adeguato al proprio livello

Ogni broker online mette a disposizione servizi differenti, con piattaforme, asset e strumenti rivolti ai trader alle prime armi o agli investitori professionali. Per la scelta della società d’intermediazione finanziaria è necessario considerare il livello dei servizi, a seconda delle proprie esigenze, per incontrare nel portale tutto ciò di cui si ha bisogno per investire sui mercati in modo indipendente.

Ad esempio, broker come eToro sono particolarmente apprezzati dai trader principianti, poiché offrono sistemi come il social trading, con materiale formativo pensato appositamente per chi non ha una grande esperienza nel settore. Altri broker, invece, propongono strumenti dedicati ai trader più esigenti, con conti d’investimento per chi dispone di capitali elevati e strumenti complessi per l’analisi tecnica.

I servizi devono essere adeguati al proprio livello, affinché sia possibile intraprendere un percorso di crescita professionale coerente e graduale. Anche in questo caso le recensioni dei portali specializzati sono molto importanti, in quanto aiutano a capire qual è la soluzione più adatta alle proprie necessità. In alternativa è possibile chiedere consiglio nei forum di settore, per ottenere un riscontro con altri trader.

Analizzare gli asset e gli strumenti offerti dal broker

Dopo aver individuato dei broker online sicuri e autorizzati, selezionando operatori che offrono servizi adatti al proprio livello, bisogna analizzare gli asset proposti dalla piattaforma. Naturalmente la valutazione è da effettuare a seconda dei propri obiettivi, del tipo di investimenti che si vogliono realizzare e delle competenze professionali.

La maggior parte dei broker online offre la possibilità di investire sui mercati finanziari con strumenti derivati, ad esempio i CFD (contratti per differenza). Ciò consente di usare un capitale ridotto, investire al rialzo e al ribasso, adoperando la leva finanziaria per aumentare la portata delle operazioni di trading online. Ovviamente esistono altri tipi di prodotti finanziari, tuttavia i CFD sono quelli più apprezzati e utilizzati.

Tra gli asset ci possono essere valute Forex, indici, azioni, ETF, criptovalute e materie prime, con broker online più specializzati in un settore e altri che forniscono una selezione di contratti più ampia. Per quanto riguarda gli strumenti è indispensabile avere una piattaforma di qualità, per eseguire in maniera corretta l’analisi tecnica, accessibile sia da desktop che da mobile.

Gli aggiornamenti delle quotazioni devono essere frequenti e possibilmente in tempo reale, con la possibilità di personalizzare i grafici con indicatori professionali. Allo stesso modo non devono mancare segnali di trading, un servizio di assistenza efficiente e possibilmente 24/7 con live chat, gli ordini automatici di vendita e sistemi di news per rimanere sempre aggiornati.

Verificare i costi, i conti e le opzioni di deposito

Tra gli ultimi aspetti da valutare nella scelta del broker online giusto ci sono i costi. Quasi tutti gli operatori migliori non applicano tariffe fisse, ma una serie di commissioni sugli eseguiti che consentono di pagare in base agli investimenti effettuati. Questo sistema è particolarmente apprezzato dai trader indipendenti, poiché permette di rimanere fermi senza pagare costi aggiuntivi.

Nel dettaglio è importante verificare gli spread, i differenziali applicati su ogni tipo di asset, dalle valute Forex alle operazioni con le materie prime, in base agli investimenti che si desidera realizzare. Dopodiché non bisogna sottovalutare l’offerta di conti di trading, i quali dovrebbero essere adatti a ogni necessità, con opzioni diverse a seconda del capitale che si vuole investire.

Infine è opportuno controllare alcuni aspetti legati ai depositi e ai prelievi, per capire se la società adotta politiche trasparenti per la custodia dei fondi dei clienti, i costi applicati sui trasferimenti e se viene fornita una garanzia sui depositi. Scegliere un broker online richiede un po’ di tempo, tuttavia si tratta di una decisione delicata, perciò bisogna sempre richiedere assistenza a degli esperti qualificati e non farsi mai prendere dalla fretta.